L’Italjet Dragster spopola in Giappone

Ordini a ripetizione in Giappone per lo scooter italiano dalla linea originale e dalla forte caratterizzazione sportiva. A breve l’avvio della produzione, ma il 90% dei pezzi andrà all’estero

A volte ritornano. I non più giovanissimi ricorderanno sicuramente lo scooter Italjet Dragster. Aveva un’estetica che fece impazzire tutti i ragazzi appassionati. Oggi il marchio Italjet torna a produrlo con una motorizzazione 125/200 cc, ma prevede di venderlo in buona parte all’estero.

Anzi, ci sono già molti ordini, come dice un comunicato appena giunto, nel quale si parla di Dragstermania in Giappone.

Le richieste che ci arrivano dall’Estremo Oriente sono in crescita esponenziale. Il Giappone è attualmente uno dei mercati con maggior potenziale per il nostro business. Considerato l’interesse suscitato dal nostro nuovo modello, il nostro importatore ha decuplicato gli ordini rispetto alle previsioni iniziali – commenta Sandro Caparelli, Sales & Marketing Manager di Italjet Spa -.

Per Dragster l’export giocherà un ruolo fondamentale. Il 90% della produzione sarà infatti destinata ai mercati stranieri, con Giappone, Germania, Regno Unito, Taiwan, Corea, Indonesia e Filippine ai primi posti. Nei prossimi mesi, porteremo il Dragster nelle più importanti fiere di settore, come il “Tokyo Motorcycle Show” a Tokyo a fine marzo, l’IIMS Indonesia International Motorshow” a Jakarta e ‘Vive la Moto’ a Madrid ad aprile”.

E Massimo Tartarini, Presidente e CEO di Italjet Spa: “Pensare che un paese come il Giappone, patria delle due ruote, impazzisca per il nostro Dragster ci rende davvero orgogliosi e il riconoscimento a livello mondiale ottenuto tramite l’autorevole rivista Forbes – che ha definito quello di Italjet come uno dei 5 scooter da guidare nel 2020, ndr – conferma che siamo stati capaci di offrire un mezzo con caratteristiche tecniche e di design uniche. Ma il Giappone è solo la punta dell’iceberg: il Dragster è atteso in ogni parte del mondo. Infatti la serie First Edition di 499 unità numerate e certificate proposta in anteprima ai fan è ormai Sold Out, con prenotazioni da oltre 20 nazioni diverse”.

Dunque c’è ancora spazio per proposte dallo styling originale e – perché no? – italiano. La produzione del rinnovato Dragster Italjet partirà a maggio. Per info Italjet.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti